Livorno 1925

Eda , ragazza eclettica e curiosa , a Livorno si annoia ; ottiene dal padre l’acquisto di una macchina fotografica e comincia a scattare..Foto di interni , scorci livornesi, l’Hotel Palazzo, la Terrazza Mascagni ….Si dedica però principalmente ad una serie di autoscatti che realizza in casa vestendosi spesso con abiti orientaleggianti ..travestendosi ed interpretando così un film fotografico che sarà poi in effetti il filo conduttore della sua vita fatta di cambiamenti repentini di immagine e di metamorfosi fisiche. Premonizione o ferma determinazione ad uscire da una città che le ” andava stretta ” ?

In quell’anno a Livorno si girano alcune scene della seconda edizione del colossal Ben- Hur con la regia di Fred Niblo e Ramòn Navarro come attore principale . Le galee utilizzate nel film per la famosa battaglia navale furono realizzate nel Porto di Livorno , supportate nei movimenti dai rimorchiatori degli armatori Neri e le comparse livornesi usate per le scene della battaglia si divisero ,automaticamente nelle due navi, tra fascisti e antifascisti ,cosa che rese le scene di lotta così veritiere da passare alla storia come ripresa cinematografica di veridicità sorprendente e che culminò poi , a riprese concluse, in una zuffa tra le parti che rimane nella storia di Livorno.

Eda rimase affascinata dall’ incontro con il mondo effimero del Cinema e ogni giorno si recava a vedere le riprese del film che aveva ,incredibilmente nel ruolo allora di comparse , nomi come Gary Cooper , John Barrymore, Joan Crawford , Harold Lloyd ed altri grandi attori . Scattò numerose foto che sono andate perdute ma che lei aveva proposto alla rivista americana Motion Pictures 75 a cui si era anche abbonata sperando di vedere pubblicato uno dei suoi scatti.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *